venerdì 28 ottobre 2016

BREVE APPROFONDIMENTO SULLA GUARIGIONE PORTATA DAL NOVILUNIO IN SCORPIONE DI OTTOBRE 2016



Vorrei approfondire, anche se brevemente, la portata di guarigione che può rappresentare il Novilunio in Scorpione congiunto a Mercurio e a Lilith, di cui ho già scritto nell'Astrobollettino della settimana (alle 18,39 del 30 ottobre, ora italiana).
Poiché la Luna rappresenta il passato, quando essa diventa Nuova, quindi ogni mese, ci offre un'apertura attraverso cui sgusciare fuori da ciò che è vecchio. Non per niente i cicli lunari sono quelli che determinano anche i cicli di ricambio cellulare. Così ogni mese ci ritroviamo con un corpo nuovo.
Per quanto riguarda l'attuale Novilunio in un Segno d'Acqua (Scorpione), esso assume ancora di più la valenza di purificazione, in modo particolare riguardo alle sofferenze legate all'amore non ricambiato ed al senso di esclusione di cui abbiamo sofferto più o meno tutti almeno una volta nella vita. 
In alcuni casi, la purificazione può significare arrivare indietro fino alla nostra infanzia, per fare chiarezza rispetto ai condizionamenti familiari, tutte le emozioni e le credenze prese, assorbite, dai nostri genitori, accettandole e vedendole come veli necessari che abbiamo scelto di indossare per aiutare a sciogliere il karma della nostra stirpe. Questo genera una guarigione potente che va molto indietro nel tempo, anche di generazioni, anche se non sappiamo esattamente cosa sia successo. 
I valori del segno dello Scorpione hanno una forte valenza di trasformazione, in grado di riportare pace nell'oggi grazie al desiderio di perdono, guidato da un movimento interiore di lasciar andare le emozioni pesanti che hanno tenuto incatenato l'amore sotto uno spesso strato di paura.
Le potenti energie di questi ultimi mesi del 2016 stanno favorendo un allineamento preciso ad una frequenza superiore, che è il passaggio che stavamo aspettando da tempo. Per fare ciò è importante liberarsi dalle zavorre inutili per sentirsi leggeri ed ancorati in un presente di gioia. Per cui ogni volta che viviamo un transito complesso, possiamo approfittare per accelerare questo processo di raffinamento della coscienza, perché è una preparazione, una fase del percorso di risveglio che ci porta dentro la parte nucleare di noi stessi, il fulcro dell'Essenza.
Questa particolare configurazione vede Sole, Luna e Mercurio, significatori di aspetti legati alla personalità umana, al conscio, collegati con l'ombra, con l'inconscio, Lilith. Si tratta di un confronto scomodo, ma assolutamente necessario se vogliamo sentirci liberi di respirare. E se sentiamo di non avere più nulla da nascondere, sì che respiriamo liberi! E non abbiamo più nulla da nascondere perché stiamo imparando ad amare ciò che non avremmo mai voluto mostrare agli altri. 
Piano piano, con cura ed amore, con pazienza.
Stefania Gyan Salila

2 commenti:

  1. È esattamente quello che sto' vivendo.... una replica dell'esclusione....

    RispondiElimina