mercoledì 16 gennaio 2019

ECLISSI TOTALE DI LUNA PIENA IN LEONE NEL GIORNO DELLA STELLA GIALLA PLANETARIA, KIN 88 - LA MANIFESTAZIONE DELL'ENERGIA DEL CAMBIAMENTO - 21.01.2019


Il 2019 è iniziato con l'eclissi parziale di Sole il 05 gennaio a 15° Capricorno, il Segno che guiderà energeticamente il cammino di risveglio fino a tutto il 2020. I suoi valori di consolidamento, radicamento, presa di posizione nella vita, presa di responsabilità rispetto alla manifestazione dei propri talenti, vengono enfatizzati e diventano una linea di condotta molto forte da seguire. Da qui al 2020 ci sarà sempre una forte presenza planetaria in Capricorno che porterà il collettivo a rivolgere l'attenzione sulle parole chiave menzionate sopra.
In base al Sincronario Galattico delle 13 Lune il 05.01.2019 risuonava con l'Umano Giallo Risonante, Kin 72, Portale di Attivazione Galattica, giorno 7 dell'Onda dell'Allacciatore dei Mondi (per approfondimenti leggi QUI), a significare come quel flusso di energia, che richiamava all'amore per se stessi, alla resa davanti alla propria bellezza, accendesse anche l'attenzione su quanto sia ormai urgente unire, mettere insieme, imparare la coesione e l'inclusione.
Questo è il messaggio principale di questo nuovo anno: coesione - a che punto siamo arrivati?
Ci risponde l'eclissi totale di Luna del prossimo 21 gennaio a 00° Leone (quando accade un'eclissi di luna significa che la Luna è piena - lo specifico sempre perché non è così scontato saperlo...).
L'asse del Plenilunio in eclissi tra Leone e Aquario (dove si trova il Sole al Plenilunio) ci ricorda il viaggio dei Nodi Lunari appena terminato. I Nodi Lunari sono simboli del viaggio dell'Anima nel suo portare a scioglimento qualcosa di doloroso, abbandonandosi a respirare dentro doni che non riuscivano a percepire come tali. Essi stazionano in un asse zodiacale, costituito da due segni opposti, per un anno e mezzo circa, insegnandoci a lasciar andare per fare spazio a qualcosa di nuovo. Da maggio 2017 a novembre 2018 essi ci hanno mostrato quale fosse la via per riconoscere e dare valore alla verità del cuore. Ora con l'eclissi del Plenilunio si presenta l'occasione per consolidare quella frequenza, per riuscire a vedere come il cambiamento tanto auspicato si stia manifestando nella nostra vita. Abbiamo lavorato sul serio o ce la siamo solo raccontata?
Il periodo gennaio 2019/gennaio 2020 accoglie ben 5 eclissi di sole e luna che accadono per la maggior parte lungo l'asse Cancro/Capricorno, segni che simboleggiano l'importanza del mondo fisico, dell'essere concreti, di agire stimolati dalla sensibilità del corpo che non mente mai. 
E' finita l'era della finzione o delle illusioni che ci salvano dal dolore. Tutto diventa estremamente chiaro. Tanto vale farci i conti. Percepisco come diventi sempre più difficile mantenere dentro di sé bolle di inconsapevolezza - anche se ci sono informazioni poco piacevoli contenute nelle nostre cellule, sarà più che giusto per ciascuno riuscire a prenderle in considerazione. Così ci si dirige verso il graduale raggiungimento di una condizione di totalità dell'essere. Riusciamo a vederci là?
L'unica eclissi che non tocca l'asse Cancro/Capricorno è questa del 21 gennaio, che però a mio avviso ci riporta indietro di qualche mese solo per aiutarci ad accorgerci dove siamo arrivati, per aggiustare i passi ed atterrare in una prospettiva nuova dove non abiti la paura.
In base al Sincronario Galattico delle 13 Lune l'eclissi totale di Luna accade nel giorno della Stella Gialla Planetaria, Kin 88, giorno 10 dell'Onda di Tempesta. Essa rappresenta il vento del cambiamento che sta prendendo piede intorno a noi. Lo sentiamo? Nulla da temere: la Stella Gialla è portatrice di grazia e di bellezza, è la manifestazione di un'armonia molto forte che prevale sulla paura che crea resistenza alla nuova pelle che vuole manifestarsi.
Quindi va tutto bene, nonostante tutto, nonostante le difficoltà, la stanchezza, l'eventuale e notoria frustrazione esistenziale. Va tutto bene, stiamo come sempre vivendo l'esperienza della densità e del dare forma. Giorno dopo giorno ci nutriamo del distillato che creiamo nell'interazione con noi stessi. E in base alle nostre scelte creiamo direzioni e possibilità. Il Cielo Astrologico e la Saggezza Galattica ci assistono con precisi strumenti di lettura della realtà creata. Siamo Uno con la Coscienza Divina. Scopriamo dove Essa risplende in noi.
In lak'ech!
Stefania Gyan Salila

mercoledì 9 gennaio 2019

ECCO IL NUOVO LOGO DELL'ACCADEMIA DEL SOLE BLU




L’Astrologia Intuitiva è un flusso di informazioni che si percepisce attraverso la coltivazione del Respiro interiore e della Visione del Cuore.
Respira e permettiti di vivere.
Lascia che le immagini spontanee risalgano alla memoria.
Tutto è perfetto.
Tutto è già lì.

Accorgiti.


ACCADEMIA DEL SOLE BLU
Un luogo magico è nato, là, dentro di te, nella vibrazione del Non-Tempo del Cuore, nell’attivazione del ricordo di ciò che sei

Scopo dell’Accademia del Sole Blu è di far emergere la vera sinfonia che nasce dalla Musica Celeste che spontanea risuona nelle nostre profondità. Questi sono tempi speciali, tempi in cui abituarsi al Nuovo, alla presa di coscienza di ciò che non possiamo più evitare di percepire. Tempo di approcciarci alla nostra stessa meraviglia e finalmente riconoscerla. 


PRIMO MODULO: 15/17 MARZO 2019  - Pesaro        
Approccio all’Astrologia Solare con la modalità intuitiva - dopo un’iniziale parte tecnica per stabilire le basi, si entra nel vivo dell’esperienza. I partecipanti vengono accompagnati ad entrare in contatto con le proprie regioni interiori e da lì, imparando ad utilizzare la propria sensibilità, respirare dentro la mappa natale integrando i pianeti quali risorse scelte dal Sè durante la progettazione del viaggio terrestre. 

SECONDO MODULO: 28/30 GIUGNO 2019 - PESARO
Approccio all'Astrologia Galattica con la modalità intuitiva - Sincronario Galattico, Tzolkin, 13 Toni Galattici e 20 Glifi Solari, 20 Onde Incantate, 52 Anni del Castello del Destino, la Memoria della Mente Planetaria, il Viaggiatore del Tempo che ha perso la strada di Casa, i 7 Plasma Radiali e Hunab Ku 21, i 52 Sentieri di Tollan. Guarire il Trauma delle Guerre del Tempo e ripristinare la Canzone del Sole attraverso l'Oracolo della Quinta Forza, il Tempo è Arte.

TERZO MODULO: 01/03 NOVEMBRE 2019 - PESARO
Questo è il punto in cui si intersecano i due linguaggi, il Solare ed il Galattico. La Mappa Solare di nascita viene posizionata all'interno di Hunab Ku, il buco nero al centro della nostra Galassia, per ricevere la spinta che ci porta verso l'Oltre, affinché il disegno di ciascuno possa risuonare al massimo delle potenzialità a disposizione nel Qui e Ora. Apprese le parole chiave della nostra missione, intessiamo con esse un ricamo di auto-espressione - da qui nasce l'esperienza di un nuovo lato del Sé 


Stefania Marinelli
Dal 1996 alla ricerca degli strumenti migliori per far brillare i miei colori.
Mi sono ritrovata a costruire un ponte che mettesse in contatto i mondi interiori con il Macrocosmo, così da emanare una frequenza quanto più fedele possibile a quella che originariamente si incarnò nel mio corpo. Il mio obiettivo ora è di insegnare le tappe dello stesso viaggio al nomade che vive in te.
Casa tua sei tu.


Per info e iscrizioni scrivetemi su whatsapp al 347.7975021

giovedì 27 dicembre 2018

EVENTO NOVITA' 2019: ASTROLOGIA AURA-SOMA - PIANETI, ENERGIA E COLORE NELL’UMANO








IN ASTROLOGIA VENGONO STUDIATI 10 PIANETI, CIASCUNO A RAPPRESENTARE UNA QUALITA’ UMANA RISCONTRABILE A LIVELLO PSICHICO, ENERGETICO E FISICO. AURA-SOMA HA CREATO ESSENZE COLORATE CHE CONNETTONO MONDI PARALLELI, IL FISICO, L’ENERGETICO E L’ETERICO.
PAMELA ROSATI E STEFANIA MARINELLI PRESENTANO LE MOLTEPLICI CONNESSIONI TRA L’ASTROLOGIA, IL COLORE ED IL MONDO UMANO ATTRAVERSO PICCOLI SEMINARI ESPERIENZALI CHE METTERANNO I PARTECIPANTI IN CONTATTO CON I PROPRI COLORI NASCOSTI, PRINCIPI PLANETARI MAI ESPLORATI, QUALITA' ANCORA A LIVELLO POTENZIALE.
 
IL PRIMO EVENTO SI SVOLGERÀ A PESARO VENERDÌ 11 GENNAIO 2019 DALLE 19,00 ALLE 21,00 COME SERATA INTRODUTTIVA.
SEGUIRANNO ALTRI INCONTRI IN CUI SVILUPPARE I DIVERSI COLLEGAMENTI TRA PIANETI, CHAKRA E COLORI - I MODULI POSSONO ESSERE FREQUENTATI ANCHE SINGOLARMENTE.

PER INFO E ISCRIZIONI SCRIVERE SU WHATSAPP:
PAMELA 333.9641098
STEFANIA 347.7975021

mercoledì 26 dicembre 2018

IL BLOG CHIUDE PER FERIE! MI LEGGERETE DI NUOVO IL 06 GENNAIO! BUON PASSAGGIO A TUTTI!



BUON PASSAGGIO AMOREVOLE A TUTTI!
PRENDIAMOCI CURA DI NOI, 
ASSECONDIAMO IL MOVIMENTO CON MINOR SFORZO POSSIBILE
STIAMO PRESENTI
L'AMORE E' GIA' QUI
SPOSTIAMO LO SGUARDO SOLO PER RENDERCENE CONTO

A PRESTO!
STEFANIA GYAN SALILA

IL CIELO ASTROLOGICO DI FINE 2018 - LA DESTRUTTURAZIONE DELLE PARTI PIU' ANTICHE FA AFFIORARE LA VERA LUCE


Siamo arrivati quasi a fine corsa per il 2018, un anno denso, difficoltoso, lento, ma estremamente benefico nel suo aprire spazi sconosciuti di esplorazione interiore. Abbiamo attraversato tante regioni ignote del Sé, abbiamo fatto conoscenza con le parti più scomode, lasciandole emergere in modo consapevole ed acquisendo nuovi colori.
Ora ci avviciniamo a quei giorni in cui si assiste normalmente ad un'accelerazione del vortice energetico. Almeno questa è la mia personale esperienza. Da anni avverto dicembre come un tempospazio in cui si attiva uno scarico energetico dentro una sorta di vuoto in cui tutto ciò che è accaduto si attorciglia intorno a se stesso e crea una spirale in discesa per passare dall'altra parte, nel nuovo anno. 
Se state avendo l'impressione che tutto stia accadendo ora, è normale. Sempre in questo punto dell'anno molte cose risalgono alla superficie. Il fatto che culturalmente ci ritroviamo a contatto con genitori, parenti, figli, nonni, zii, cioè le nostre radici, riattiva tutte le dinamiche che dormono durante il resto dell'anno. Il riposo delle feste ci mette al di fuori del fare e lascia posto alla riflessione, per molti alla noia. Così viene fuori il nostro meglio, anche se lo reputiamo peggio. Il nostro meglio che corrisponde alla manifestazione di quelle parti che normalmente sono nascoste dalle varie attività.
Tra il 2019 ed il 2020 ci viene chiesto di abituarci a questo tipo di atmosfera che si espande per tutto il periodo, perchè la presenza di tre pianeti in Capricorno, per ora fino alla fine di gennaio, poi per tutto il tempo,  stimola a questo tipo di contatto - un bello specchio su cui veder riflesso la nostra parte più cupa. E' molto importante vederla e farci i conti se vogliamo essere quanto più possibile liberi da noi stessi, quanto più lontani dal continuare ad essere vittime delle nostre stesse ombre. 
Sole, Saturno, Plutone ed anche il Nodo Lunare Sud (la Coppa dell'Acqua della Memoria da lasciar andare) in Capricorno attivano un'atmosfera in cui fare i conti - come ci siamo arrivati fin qui? Cosa stiamo cercando? Come sta il nuovo cuore? Cosa contiene? Che relazione abbiamo con lo spazio interiore? Riusciamo ad ammettere le nostre fragilità? Sentiamo freddo dentro? Cosa stiamo cercando? (la ripetizione di questa domanda è voluta). La ricerca di risposte a queste domande crea varchi dentro le nostre più antiche strutture (rappresentate da Saturno, Plutone e Nodo Sud) - siamo in un punto del tempo molto sacro, in cui gli umani hanno creato spazio in sé per poter rimanere centrati in questo tipo di processo. Riconosciamoci la capacità di farlo. Se poi ancora non fosse, non importa. Il tempo sta arrivando in cui tutti possono trovare quello spazio in sè.
Nel 2020 anche Giove si unisce a Saturno, Plutone ed al Nodo Sud. Momento di ristrutturare ciò che stiamo distrutturando ora. Per cui nessuna paura, molta centratura e spazio in cui accogliere ciò che vorrà emergere. Stiamo facendo un'esperienza profonda di noi stessi. E' ora ormai.
Oltre a ciò, in questo periodo Marte transita in Pesci (26°) e si sta congiungendo a Chirone fino al 01 gennaio - questo attiva una forte sensibilità, che potrebbe sconfinare in senso di solitudine, oppure dare fiato a vecchi rancori e lamentele, ma anche risvegliare sete di ricerca, desiderio di immergersi nell'ascesi, nel silenzio, nel misticismo e nel rapimento estatico.
In ogni caso siamo immersi in potenti onde emozionali, tendendo tra la freddezza e la più languida arrendevolezza. Il punto più importante di questo momento è mantenere la centratura. Per farlo al meglio, come avrete notato, mi sono ritirata nel silenzio, riposandomi quanto più possibile.
Presto il blog chiuderà per le vacanze, ci risentiremo a gennaio, ma forse ogni tanto una post potrei inserirlo - se la connessione che troverò sarà buona.
Intanto buon passaggio a tutti! 
Stefania Gyan Salila

sabato 22 dicembre 2018

22.12.2018 - IL PORTALE DI PACAL VOTAN NEL GIORNO DEL PLENILUNIO IN CANCRO - LA COINCIDENZA TRA LE DIMENSIONI DIVENTA RICHIAMO ALL'UNITA' INTERIORE

HUNAB KU (Centro della Galassia) ALLINEATO CON IL SOLE E LA TERRA

In base al Sincronario Galattico delle 13 Lune di 28 giorni l'ultimo Plenilunio del 2018 corrisponde al decimo giorno della Luna Ritmica (sesta Luna dell'anno della Luna Rossa Cosmica, Kin 169), Specchio Bianco Ritmico, Kin 58, Portale di Attivazione Galattica, il cui significato potrebbe essere tradotto come: organizza la vita in base alle intuizioni che ricevi nel momento in cui ti permetti di spingere i tuoi limiti oltre la parte umana, attivando il contatto con l'Essere di Luce che vive in te. Detto in altre parole: renditi conto di chi sei, renditi conto che sei anche umano, ma un'altra natura ti abita, una natura vasta come le stelle, complessa, multiforme e multidimensionale. Lascia aperta la porta all'espressione di questa parte e prendine confidenza. Essa ti rappresenta da un numero infinito di esistenze, oltre il Tempo umano.
Il Kin 58, Specchio Bianco Ritmico, P.A.G., commemora il giorno in cui Pacal Votan lasciò questo piano per tornare tra gli esseri di un'altra dimensione. Egli fu un regnante maya, Colui che venne ad aprire il Ciclo nel 600 d.c., la cui Tomba fu scoperta nel 1952, la cui eredità fu colta da Valum Votan (José Arguelles) che venne a chiudere il Ciclo attraverso il lascito di nuovi strumenti di navigazione del nuovo concetto di Tempo=Arte. E' finito il vecchio Ciclo della guerra ed è iniziato il nuovo Ciclo Armonico del ripristino della Memoria, durante il quale l'umano è chiamato a rendersi conto di essere un'antenna biopsichica e telepatica, strumento fondamentale nelle mani del Divino per ripristinare lo stato di coscienza dell'Amore e del Piacere (leggete Arcturus Probe per approfondire - chi vuole può mandarmi una mail su ashtalan@me.com per ricevere la versione in italiano).

 IL TEMPIO DELLE ISCRIZIONI A PALENQUE 
DOVE SI TROVA LA TOMBA DI PACAL VOTAN

UNA ELABORAZIONE DEL COPERCHIO DEL SARCOFAGO 
DELLA TOMBA DI PACAL VOTAN

Quest'anno lo Specchio Bianco che risuona al Tono Ritmico coincide sincronicamente con il Plenilunio a 0° Cancro, il che significa che il Sole si trova esattamente a 0° Capricorno. L'Asse zodiacale Cancro/Capricorno sono due portali, l'ingresso e l'uscita delle anime dalla dimensione terrestre. 



La Sincronicità del Portale di Pacal Votan con il Portale della Terra dona a questo momento un enorme senso di sacralità e di congiunzione tra dimensioni opposte. Lo Specchio Bianco è il riflesso di ciò che non ha mai fine, qualcosa che esiste oltre le dimensioni stesse. Il suo simbolo è un canale di comunicazione tra Cielo e Terra, è un'immagine della coincidenza tra Microcosmo e Macrocosmo.


Il 2019 ed il 2020 sono anni fondamentali per ottenere un consolidamento nella nostra vita e crearci finalmente un nido qui sulla Terra, senza anelare ad un cielo percepito come irraggiungibile. E' il momento di rendersi conto, di risvegliarsi, di fare attenzione, di non distrarsi e di abbandonare gli stati illusori. Il transito dei Nodi Lunari tra Capricorno e Cancro fino a giugno 2020 (viaggio di risveglio attraverso le relazioni sentimentali e la necessità di costruire legami di grande intimità, con gli altri e con noi stessi), il proseguimento del viaggio di Saturno in Capricorno fino a dicembre 2020 (raggiungere l'Essenzialità della propria Verità), il proseguimento del transito di Plutone in Capricorno (dal 2009 fino al 2023, la spinta a scoprire dove si sia nascosta la qualità fondamentale della nostra vera luce) ed in questi giorni fino al 20 gennaio 2019 la presenza del Sole in Capricorno, ad illuminare tutto quanto illustrato sopra, sono tutte situazioni astrologiche in cui ci viene chiesto di raggiungere il Cielo qui. Non occorre più muoversi. Possiamo accorgerci che già tutto è qui. Il Cielo ci raggiunge ovunque se abbandoniamo la paura della mancanza e apriamo gli occhi a voler vedere quello che c'è. Oggi si apre un portale molto importante per accorgersi di questo. E' un portale che se vogliamo possiamo lasciar aperto finchè l'immagine che vediamo oltre sia diventata nitida. Come? Volendo vivere una vita che sia degna di questo nome. Sembra impossibile? Eppure è tutto là, se sappiamo avere gli occhi dei bambini, innocenti e meravigliati, pronti a cogliere la magia nelle situazioni umili, piccole e semplici.
Chi vuole, spinga pure lo sguardo. Il Cielo ci raggiunge ovunque e si chiama Sincronicità.
In lak'ech!

martedì 18 dicembre 2018

SOLSTIZIO D'INVERNO 2018 NEL GIORNO DELLA TERRA ROSSA INTONANTE, KIN 57, SEGNO CHIARO DI PACAL VOTAN - RIATTIVA LA MEMORIA DEL VIAGGIATORE DEL TEMPO CHE HA SMARRITO LA VIA DI CASA



Il 21 dicembre 2018 alle ore italiane 23.22 si apre il Solstizio d'Inverno con il Sole che entra a 00° Capricorno, terzo Segno dell'Elemento Terra, l'Ascesi. La Luce rinasce, il buio ha concluso il suo ciclo. Si rinnova il Processo di Risveglio con nuove comprensioni. Ci apriamo alla rinascita della Coscienza Cristica dentro di noi, la totale manifestazione dell'Essenza divina dentro l'umano.
Il Solstizio d'Inverno quest'anno cade nel giorno della Terra Rossa Intonante, Kin 57, giorno 5 dell'Onda Incantata del Viandante dei Cieli (17/29.12), il Tempo Sacro del Maestro Interiore che si mostra a noi nell'indicarci il Cammino di Navigazione verso il Cielo, verso quel settore della vita che ci sta aspettando. Il Kin 57 è uno dei 13 Segni Chiari di Pacal Votan, Colui che è venuto ad aprire il Ciclo, la cui tomba fu scoperta nel 1952 (52=13x4 - ciclo di sincronizzazione tra Luna, Terra, Sole e Sirio) a Palenque. I 13 Segni Chiari sono un linguaggio numerico e simbolico che crea una risonanza ed attiva la memoria dei mondi perduti a causa delle Guerre del Tempo. Ogni volta che uno dei 13 Segni Chiari si ripete nel Sincronario Galattico delle 13 Lune, noi veniamo stimolati a ricordare.
Questa importante sincronicità mi ha spinto a scrivere nonostante la scelta del Silenzio. E non è finita qui, perché anche il 22 dicembre rappresenta un'importante punto che successivamente spiegherò.

IL COPERCHIO DEL SARCOFAGO DI PACAL VOTAN 
E L'ELABORAZIONE DEI 13 SEGNI CHIARI SCOLPITI LUNGO I 4 BORDI
QUESTA MERAVIGLIOSA OPERA D'ARTE SI TROVA A PALENQUE, IN MESSICO


Sincronicamente il calendario gregoriano si allinea con il Sacro Computo dello Tzolkin nel fornire un punto nel Tempo che apra a realtà diverse, vaste, cariche di informazioni telepatiche per farci apprendere linguaggi apparentemente sconosciuti, ma evocativi. Il Solstizio riporta la Luce del Sole dopo il suo ciclo di morte qui sulla Terra; il Kin 57 evoca la memoria di Pacal Votan ed il messaggio che il Tempo è una qualità che va vissuta, surfata, conosciuta e gestita per creare un nuovo tessuto all'interno della coscienza collettiva umana.
Ogni volta che racconto a qualcuno delle Guerre del Tempo, di Maldek, il pianeta imploso, di cui oggi rimangono gli asteroidi, di Marte, della distruzione della vita su quel pianeta, le persone si commuovono. Esse si stanno ricordando. Sentono un richiamo lontano, un'antica memoria si attiva. 
Se siete nati Serpente Rosso, Mago Bianco, Viandante dei Cieli Rosso, Allacciatore dei Mondi Bianco, Notte Blu, Guerriero Giallo, Seme Giallo, Aquila Blu, Mano Blu, Umano Giallo, siete direttamente coinvolti in questa storia. Ovviamente anche tanti altri Glifi lo sono. Ma questi sono quelli coinvolti nelle orbite dei pianeti "carnefici" (Giove e Saturno) e in quelli "vittime" (Maldek, Marte, la Terra).
Per scoprire la propria Identità Galattica clicca QUI.
Siamo qui per ricordare, siamo qui per fare la differenza, siamo qui per uscire dallo stato di ipnosi e rendere la Terra un capolavoro. Il Tempo è Arte, questo è il messaggio che Arguelles ha portato per tutta la vita. Usiamo la creatività per cambiare dentro e portare in risonanza il cambiamento fuori.
Noi siamo ben altro da ciò che pensiamo di essere.
In lak'ech!