venerdì 28 febbraio 2020

I MOLTEPLICI ASPETTI ASTROLOGICI DI FINE FEBBRAIO MENTRE ENTRIAMO NEL GIORNO FUORI DAL TEMPO

Opera di Catrin Welz-Stein


Dallo scorso weekend l'energia tellurica di Marte in Capricorno ha spinto fino al parossismo la nera nube di paura, cercando di risvegliare la spinta ribelle della Luna Nera e Chirone in Ariete, affinché ogni umano si riappropriasse della sovranità innata. Ne vediamo i risultati, nel senso che tanti si sono fortunatamente accorti delle grandi manovre, anche se tanti altri, come è "normale" si sono fatti trascinare dalla corrente. Le operazioni di risveglio accelerato continuano: oggi la Luna entra in Congiunzione con Urano in Toro, a scuotere ancora di più le coscienze nel togliere i punti di riferimento e vedere creativamente gli umani cosa riescono a fare. Siamo pronti al cambiamento o no? Parliamo, preghiamo, facciamo riti, frequentiamo corsi, a che pro? Ora in questa emergenza collettiva si nota per cosa. Si nota se riusciamo a stare centrati. L'ho già scritto ma lo ripeto, visto che l'Italia si trova preda della follia. 
E se deve essere follia, che lo sia fino in fondo: domani sarà il 29 febbraio, che nel Calendario delle 13 Lune di 28 giorni non esiste. Viaggeremo nel Non-Tempo. Si tratta infatti del giorno aggiunto dalla Riforma Gregoriana del Caldendario Giuliano che aveva a suo tempo portato ad un disavanzo di 10 giorni, eliminati da Papa Gregorio ne 1582, che introdusse un giorno in più ogni 4 anni per contenere l'eccesso. Il Tempo Naturale delle 13 Lune presenta invece una cadenza perpetua di 13x28 = 364 giorni a cui si aggiunge il Giorno Fuori dal Tempo per raggiungere la durata di 365 giorni, sincronizzando le 13 orbite lunari a quella della Terra intorno al Sole. Un conteggio armonico.
Così domani viaggeremo fuori dal Tempo, e non saremo collegati al mentale collettivo, ma in contatto diretto con Hunab Ku, Centro della Galassia, al di fuori del campo di memoria della Terra. Lo scrivo per informarvi: domani lo Tzolkin ripeterà fino alle ore 12 l'identità galattica del 28 febbraio, Scimmia Blu Planetaria, Kin 231, giorno 10 dell'Onda del Vento; dalle 12 alle 23.59 il Kin del giorno sarà quello dell'Umano Giallo Spettrale, Kin 232, del 01 marzo.
Hunab Ku è la Fonte - potrebbero arrivare tante informazioni importanti da quel campo di coscienza. Cerchiamo di fermarci in ascolto e stiamo in natura, ripulendo la nostra visione da tutta la spazzatura che è stata messa in circolazione in questi giorni. Sta nascendo un nuovo mondo e ciò sta avvenendo attraverso ciascuno di noi.
In lak'ech!


lunedì 24 febbraio 2020

NUOVO EVENTO DA NON PERDERE! LABORATORIO ESPERIENZIALE DI ASTROLOGIA INTUITIVA, BOLOGNA



NUOVO EVENTO DA NON PERDERE!

La mappa astrale di nascita è il nostro Sacro Mandala che contiene tutti i livelli della nostra Essenza. Essi si rivelano durante l’esistenza ma possono anche essere sperimentati con consapevolezza ponendosi al centro dello stesso Mandala e respirati. Il laboratorio consiste in un’esperienza diretta di meditazione all’interno di questo Cerchio Sacro. Stefania Marinelli condurrà i partecipanti in un viaggio intuitivo ed immaginativo alla scoperta del nostro potere nascosto, al centro della Fiamma d’Amore che conteniamo, fino a tornare al punto in cui tutto è iniziato, nel sacco amniotico, andando a portare benedizioni e gratitudine nell'acqua che ci ha nutrito.

Dove: AOMI - Arti Olistiche e Metafisiche Integrate, Via Cantinelli 16, Bologna
Quando: domenica 08 marzo 2020, ore 10/17

Per info e iscrizioni:
whatsapp Stefania 347.7975021
Stefania Marinelli è una Ricercatrice Spirituale specializzata in Astrologia Intuitiva, una visione che parte dal Profondo per accompagnare la scoperta spontanea delle proprie risorse, stimolando la fioritura dell’Essere.

martedì 18 febbraio 2020

LUNA IN CAPRICORNO CONGIUNTA A MARTE, LUNA NERA IN ARIETE CONGIUNTA A CHIRONE NEL GIORNO DEL DRAGO ROSSO COSMICO, KIN 221 - NON POSSIAMO FUGGIRE DALLE NOSTRE ORIGINI

Opera di Catrin Welz-Stein, La Donna Ragno


Oggi la Luna entra in Capricorno (nel momento in cui sto scrivendo si trova a 00°) e si congiunge a Marte, ed entrambi sottolineano la spinta di volontà di portare avanti qualcosa di antico. La Luna rappresenta il clan che vive nel nostro DNA, le sue leggi di appartenenza che garantiscono la sopravvivenza, a cui però  dobbiamo pagare dazio. Allontanarsene spesso significa libertà e rinnovo, ma anche incertezza. Questa è la famosa zona confort, che ti permette di cavartela ma che si dimostra stretta e soffocante. La congiunzione Luna/Marte crea una Quadratura con Luna Nera/Chirone nei primi gradi dell'Ariete. Noi umani in questo periodo potremmo sentire addosso tutto il peso dell'appartenenza, le regole tacite che ci garantiscono la vita, ma che in cambio ci chiedono ubbidienza. E tanti qui potrebbero recalcitrare, perché non è facile rimanere all'interno di uno schema familiare, con tutti i suoi vissuti che si intrecciano e vorticano dentro di noi, come voci inquiete di anime che non sono ancora riuscite a fare pace con la propria storia. Eppure non possiamo uscirne. Lì apparteniamo. 
Sincronicamente oggi si chiude l'Onda Incantata della Luna Rossa con il Drago Rosso Cosmico, Kin 221, che è l'Archetipo della Forza Primaria, della Nascita, della Grande Madre, visto che è connesso con Nettuno. Dal 06 febbraio stiamo lavorando sulla purificazione delle emozioni, sul fare chiarezza di quale siano le forze che agiamo, per non venire sommersi dalla nostra stessa storia. Di nuovo un allineamento di flussi energetici dentro cui fluire per fare consapevolezza della nostra posizione nella vita. Siamo al nostro posto? Oppure ci sentiamo esclusi? La Luna Nera congiunta a Chirone è un umano che ha vagato tutta la sua esistenza alla ricerca di qualcuno che lo amasse, e poi si accorge di essere stufo di mendicare amore, che essere amato è un suo diritto, per cui smette di chiedere e va a prendersi la vita. La Luna congiunta a Marte diventa così la grinta per andare avanti nonostante tutto. Ieri ho scritto che con Mercurio retrogrado ci possiamo accorgere di quanto ancora la nostra attenzione sia attratta da qualcosa che arriva da dietro le spalle, e questo non ci fa vivere nel presente. Con la configurazione di oggi si aggiunge una nuova luce in questo panorama. Acquisiamo una percezione più chiara di quale sia l'origine della fuga, quanto sia lunga però la catena attorno alle caviglie che ha reso la stessa fuga un'illusione. In realtà stiamo scappando da noi stessi, non c'è più bisogno di commentare ulteriormente questo punto. La Quadratura crea una tensione che rende difficile il movimento. Fermandosi, si può notare cosa succede dentro, e la postura che guarda dietro può essere resettata. Metaforicamente giriamo il corpo completamente verso il passato, lasciamo che esso ci raggiunga. Abbracciamo le nostre origini, lasciamo che ci avvolgano come la tela del Ragno, entriamo nel bozzolo e lasciamo che la nostra forma cambi. Anche se siamo in fuga da sempre. Non importa. La Luna rimane in Capricorno fino alla sera del 20 febbraio, entrando in congiunzione con il Nodo Sud, il peso del passato, Giove, la disciplina necessaria per raggiungere gli obiettivi, Plutone, la volontà di andare avanti nonostante tutto ed infine Saturno, il sentirsi autonomi. Sarà un viaggio interessante dentro le nostre radici, per scoprire quanto veramente siamo risolti. Presumo che tanti non lo siano, io inclusa, ma per quanto mi riguarda, sto sciogliendo tante resistenze e accorciando le distanze. Per me è tanto, e sento anche finalmente il gelo che si scioglie e l'amore che sta arrivando. Nella pace, in accettazione, includendo.
In lak'ech!

lunedì 17 febbraio 2020

MERCURIO RETROGRADO IN PESCI E MARTE IN CAPRICORNO NEL GIORNO DEL SOLE GIALLO CRISTALLO - VEDERSI NON E' SEMPRE FACILE

Opera di Catrin Welz-Stein


Il 17 febbraio è un giorno singolare perché presenta due aspetti astrologici intensi, che ci accompagneranno ulteriormente verso il processo di resa totale al Sé, alla nostra vera storia, sempre più oltre la salvifica superficie, sul cui piano ormai non riusciamo più a stare in piedi e scivoliamo, scivoliamo alla ricerca di appigli.
Mercurio, il Messaggero, la Memoria, il Regno dei 5 Sensi Fisici, si trova nel Segno dei Pesci dal 04 febbraio. La Memoria in un Segno d'Acqua non può che lavorare sul senso di nostalgia, di struggimento verso un passato tanto lontano, a cui siamo così attaccati da non riuscire a vedere il presente. In pratica, non si vive, la testa è voltata indietro a guardare ancora verso qualcosa che non c'è più. Dal 17 febbraio entra in moto retrogrado, ripercorrendo il sentiero appena solcato (12'/00'), finché il 05 marzo torna in Aquario, l'11 marzo rientra in moto diretto, il 17 marzo torna in Pesci fino al 11 aprile. Alcuni potrebbero anche accorgersi che improvvisamente il passato si scioglie, avevo scritto un post sull'argomento nei giorni scorsi. Ora questo tipo di frequenza si intensifica.
Mercurio compie un viaggio simile tre volte all'anno, per cui arriva sempre un momento in cui il movimento della coscienza individuale si rivolge dentro, inconsciamente. Infatti quante persone se ne accorgono? Più che altro è un processo che subiamo, entrando in una sorte di stato depressivo senza apparente motivo. Tuttavia questo movimento è molto importante, perché grazie ad esso si aprono spazi altrimenti sconosciuti. Soprattutto in questo caso ci possiamo accorgere di come siamo orientati, se ancora ci sono situazioni che non ci permettono di sentirci presenti nella vita. Se continuiamo a creare nel presente eventi che non corrispondono a ciò che vorremmo, dietro quale programma ormai obsoleto stiamo ancora intessendo il nostro personale mandala? 
Questo flusso di consapevolezza viene rafforzato dall'Archetipo Marte, la Forza, la Grinta, il Guerriero, la Volontà, che entra il 17 febbraio in Capricorno, andando ad aggiungersi allo Stellium di  Nodo Sud, Giove, Plutone e Saturno. Questi ultimi ci tengono salvificamente prigionieri della responsabilità di noi stessi, cioè non riusciamo a muoverci finché non ci rendiamo conto di cosa significhi portare le nostre risorse in manifestazione. Marte rimarrà in Capricorno fino al 30 marzo, enfatizzando tutto il processo. Finché non sentiamo che il cuore si sta aprendo ad accogliere ciò che siamo, senza paura, senza vergogna, senza orgoglio, senza ritrosie o false modestie, non possiamo spostarci da dove ci troviamo. Allora può accadere che alcuni progetti non vadano in porto, o che alcune situazioni rallentino. E' il passo che dovremmo seguire anche noi nel creare la nostra vita, decelerando ed osservando meglio passaggi che finora non avevamo messo a fuoco.
Nello Tzolkin oggi ci troviamo nel Sole Giallo Cristallo, Kin 220, la Condivisione della Chiarezza, giorno 12 dell'Onda Incantata della Luna Rossa. Sincronicamente il 17 febbraio, giorno 11 dell'ottava Luna dell'anno, ci guida verso il rendersi conto. Siamo entrati in contatto con tante informazioni che si erano sedimentate nel profondo del nostro intimo. Esse ora salgono in superficie ed il vederlo non sempre è facile.
In lak'ech!





mercoledì 12 febbraio 2020

UN ALTRO APPUNTAMENTO CON LA CROCE DEI SEGNI CARDINALI NEL GIORNO DELL'AQUILA BLU RISONANTE, KIN 215 - NEL VORTICE DEGLI EVENTI TROVA LA PACE DENTRO DI TE


Già da gennaio avevo segnalato la presenza della Croce dei Segni Cardinali, una configurazione astrologica che chiama all'apertura verso il cambiamento. La presenza di tanti pianeti in Capricorno, il Nodo Lunare Nord (punto di risveglio) in Cancro e Chirone e Lilith in Ariete sono i punti di riferimento di questa Croce che rimangono tali per buona parte dell'anno. Ad essi si aggiungono poi altre Forze, come per esempio Venere in Ariete fino al 05 marzo, e dal 12 al 14 febbraio la Luna in Bilancia. Ora la Croce è particolarmente forte.


IL CIELO DI QUESTA MATTINA ALLE 08,30


Cosa provoca in noi questo movimento? Una Croce è formata da due Opposizioni e quattro Quadrature, che sono tutti Aspetti che creano rallentamenti ed imprevisti. Tanto per dire, vivo così dal giorno in cui Lilith è entrata in Ariete, avendo io il Sole a 00° Bilancia, per cui ne posso parlare approfonditamente. Le Opposizioni provocano la sensazione che il mondo sia contro di noi, ci fanno provare il senso di rifiuto ed esclusione, e ovviamente siamo noi ad essere sbagliati. Le Quadrature rafforzano questo sentire; esse da una parte sono le voci del Giudice Interiore, del Critico, che non fa altro che ripetere quanto non ci sia possibile ricevere amore, perché non lo meritiamo, non siamo abbastanza bravi o belli, ecc.; dall'altra una di quelle voci è la Ribelle, la Strega, che vuole sono scappare per inseguire la salvezza, scappando da sé. Non è un panorama facile. Ma può nascondere tesori infiniti. Dove? E soprattutto come trovarli?
Quando non sembra esserci nessuna via di fuga, è necessario fermarsi. Il 2020 sarà un anno pieno di momenti di sosta. L'ho già scritto e lo ripeto. Fermiamoci. Così verremo raggiunti dal passato ancora irrisolto. A me sta accadendo. Stanno tornando gli eventi irrisolti di trent'anni fa. Sì, esatto, da così lontano. In questo sentirmi schiacciata dentro la vita, sono tornate le bolle di emozioni e memorie che avevo lasciato da parte, in attesa di avere la forza ed il coraggio di guardare quel passato. Grazie a tutti questi passaggi che hanno stancato il corpo, non mi sono mossa. E mi sono aperta ad accogliere le emozioni poco piacevoli di quel lontano passato. Non potevo continuare ad ignorarne la presenza. Il mio corpo non riusciva più a sopportarne il peso. E ora sto recuperando e ricucendo pezzi e questo torna indietro come una sensazione di enorme forza e presenza. 
Per questo continuo a scrivere di non demordere davanti al peso emotivo, davanti alla sfida destrutturante. Adesso è ora, è necessario. Non possiamo continuare a non vedere il punto da cui ogni disagio si genera, bisogno andare alla radice, sempre più nel profondo. Non c'è altra via.
Siamo nel giorno 7 dell'Onda della Luna Rossa, Aquila Blu Risonante, Kin 215, un Kin che ci permette di osservare con il distacco necessario a farci una visione d'insieme. Possiamo sfruttare questa energia per prenderci la responsabilità della nostra storia e finalmente trovare la pace. Dentro di noi.
In lak'ech!

lunedì 10 febbraio 2020

VENERE IN ARIETE CONGIUNTA ALLA LUNA NERA E CHIRONE NELL'ONDA DELLA LUNA ROSSA - QUANTA PAURA ABBIAMO DEL DOLORE?

Opera di Danielle Boodoo-Fortuné

L'08 febbraio scorso Venere è entrata in Ariete ed il cuore si è infiammato. Venere è il pianeta del sentire, ma anche Archetipo del Femminile puro, la gentilezza, la delicatezza, la ricerca di armonia. Venere si congiunge alla Luna Nera in Ariete, che rappresenta la totale assenza delle qualità menzionate sopra. Quindi cosa succede nel nostro interiore? Ci sentiamo smarriti, perché tutto quello che abbiamo sempre cercato non lo abbiamo ancora trovato. E si sentiamo molto soli e falliti. Poi ci accorgiamo che non lo abbiamo trovato perché stavamo cercando in un luogo sbagliato. Fuori. Poi ci accorgiamo che in realtà la ricerca è stata una fuga. Il cercare qualcosa, la felicità, la serenità, l'amore, in realtà sono state scuse, palliativi, motivi per andarsene altrove, per non rimanere dove ci faceva male stare. E va bene, non potevamo fare altrimenti. Era tutto troppo doloroso, sconquassante, terribile, destrutturante. Il cuore si era spaccato in due e non conoscevamo altri rimedi se non la fuga. Tuttavia arriva il momento in cui la fuga finisce. Ad un certo punto (fortunatamente) imbocchiamo un vicolo cieco. O meglio, il vicolo cieco imboccato tanto tempo fa finisce. Contro un muro. Anzi, contro uno specchio, che riflette lo stesso muro che abbiamo costruito intorno al nostro cuore.
Ora siamo lì, fermi a stazionare davanti a quel muro. Non ci sono più vie d'uscita, se non l'avvertire il peso dei mattoni sul cuore. Questa ora è la medicina. Gli Archetipi del Femminile sono congiunti insieme mentre scorre l'Onda Incantata della Luna Rossa, che rappresenta un processo di purificazione emozionale, di lacrime piante che finalmente sciolgono il ghiaccio in cui era rimasto immerso il cuore. E ci rimarrà immerso ancora, perché ci vorrà tanto tempo prima che questo possa tornare ad uno stato di apertura. Ma non importa. E' il viaggio che conta, non quando si arriverà a destinazione. La presenza di Chirone in Ariete fa da custode a questo percorso di guarigione del cuore, che è assolutamente necessario in questo periodo. Gennaio ci ha costretto a prendere visione della vera situazione dentro cui vivevamo. Ora a febbraio ci viene chiesto di elaborare i contenuti sinceramente e senza più raccontarsela. Per cui non distraiamoci, anche se il respiro diventa faticoso. Rimaniamo in ascolto. Con chi abbiamo trattenuto parole? A chi non siamo riusciti a esprimere il nostro dolore? Quale sofferenza ci ha spaccato il cuore in due? Siamo ancora energeticamente bloccati nel nostro trauma? Prendiamone atto. Quella è la verità più bella di tutte. Non ne esistono altre. E non importa se non ci piace. E' la nostra verità.
Oggi siamo nel giorno del Viandante dei Cieli Rosso Intonante, Kin 213, la forza che deriva dal cuore quando si libera dei pesi antichi, quando così facendo, facciamo posto ad essi, alle lacrime, e non ne abbiamo più paura.

In lak'ech!



sabato 8 febbraio 2020

IL PLENILUNIO IN LEONE ED IL PONTE VERSO IL CAMBIAMENTO NEL GIORNO DELL'UMANO GIALLO AUTO-ESISTENTE, KIN 212

PLANETARY ARTIST
Illustrazione di Valum Votan, tratta dal Book of Mistery
terzo volume delle Chronicles of Cosmic History
"Ogni persona in questa nuova società sarà liberata, e ciò permetterà a tutti di ricrearsi come nuovi, diventando delle incredibili opere d'arte. Ognuno si accorgerà di essere letteralmente l'espressione vivente di una incarnazione divina"



Comincio l'articolo con questa immagine e citazione perché la parola chiave dell'Umano Giallo Auto-Esistente, Kin 212 è: ognuno si fa da solo. Questo è il flusso galattico dentro cui accade il Plenilunio del 09 febbraio, che sincronicamente richiama un comando particolare: nessuno può essere salvato, se non ci si apre a salvarsi da sé.
Questo passaggio è un appello alla responsabilità di sé, poiché il Leone è il Segno che inizia il percorso verso l'Altro. E' il quinto Segno, quello in cui l'Io maturato si mostra e mostra agli altri ciò che è in grado di raggiungere per il proprio bene e per quello dei suoi cari. Qui c'è il rischio dell'ipertrofia dell'Io ed il Leone necessita cautela, prudenza e osservazione per non invadere il campo degli altri. 
In questi giorni un altro Segno di Fuoco è ampiamente abitato, l'Ariete, lì dove l'Io si auto-genera. Venere è appena arrivata, e raggiunge la Luna Nera e Chirone, a formare un potente flusso emozionale di rivalsa e senso di rivincita. Sarà difficile far buon viso a cattivo gioco, per fortuna. Però attenzione a non farsi prendere la mano, e soprattutto è importante elaborare la rabbia in uno spazio privato, così da scaricare ciò che ottenebra il cuore, e poter poi parlare in modo efficace e lucido quando arriva il momento.

Ricordo che ci troviamo nell'Onda della Luna Rossa fino al 18 febbraio. Oggi, 08 febbraio, siamo in un giorno Portale, quando la comunicazione tra Cielo e Terra è aperta, ed anche ieri è stato così: Cane Bianco Lunare, Kin 210 e Scimmia Blu Elettrica, Kin 211, sono due dei tre Portali di questa Onda. Essi entrano in diretto contatto con il cuore di ciascuno per mostrarne i contenuti nascosti. O umano, come ti muovi davanti a quella visione? Anche la Luna in Leone, Segno connesso con il meridiano del cuore, ci fa la stessa domanda, ed il Sole in opposizione nel Segno dell'Aquario è una mano tesa che ci invita a inoltrarci all'interno di un ponte verso un domani che ora appare più incerto che mai. Eppure ne percepiamo il fascino irresistibile.
Come sempre, è tutto nelle nostre mani. Come ci vogliamo approcciare? Cosa vogliamo creare? Quanto siamo in grado di cavarcela quando siamo in contatto intimo con noi stessi? Cosa significa cambiare e come percepiamo la bellezza del cambiamento? Ci rendiamo conto quanto sia necessario aprirci alla gioia per poter creare dentro di noi immagini di vita piena d'amore? Temiamo tanto il futuro che lo vogliamo conoscere per garantirci che non ci sia sofferenza nel nostro domani. Ma come stiamo oggi? Cosa vediamo nei nostri sogni ad occhi aperti? Le possibilità impossibili possono divenire reali se noi le percepiamo nel tempospazio della mente. Se dentro è vero, può divenire vero anche fuori. E' una regola d'oro della vita.
A fine marzo Saturno entra in Aquario ed offre intanto un assaggio della nuova Era che ci aspetta da metà 2020 in avanti. Questo Plenilunio ne è l'annuncio. Il paradigma di essere un Umano Auto-Esistente diventerà sempre più chiaro: possiamo creare solo ciò che riteniamo possa essere vero. E questo vale sia in "bene" che in "male", cioè sia che lavoriamo in presenza d'amore, o in sua assenza, perché non ci riteniamo degni di essere amati. Quali sono i veri colori che possono sprigionare liberi attraverso il nostro sorriso? Nostro compito scoprirlo.
In lak'ech!