domenica 15 dicembre 2019

TRANSITI ASTROLOGICI 2020 - CONFERENZA DI STEFANIA MARINELLI, ASTROLOGIA INTUITIVA



Qui di seguito i 4 video della mia conferenza del 14 dicembre 2019 presso Centro Forma Mi di Rimini sui Transiti del 2020, in generale e Segno per Segno, una piccola guida su dove direzionare l'attenzione per focalizzarci sugli insegnamenti dei prossimi mesi:






venerdì 13 dicembre 2019

13.12.2019 - CHIRONE TORNA DIRETTO NEL GIORNO DEL MAGO BIANCO SPETTRALE, KIN 154, P.A.G. - LASCIAR ANDARE LA DIPENDENZA AFFETTIVA

Opera di Brona Wingell



Questa mattina alle ore 04,47 Chirone è tornato in moto diretto a 01° Ariete. L'Archetipo del Guaritore ferito, Maestro di enorme saggezza, si trovava in moto retrogrado dalla fine di agosto, come sempre accade. Tuttavia, anche se siamo ormai abituati a trovarci catapultati dentro il senso d'abbandono, che abbiamo dovuto esplorare per bene negli ultimi anni, i mesi autunnali non sono stati facili da percorrere. Chirone in Ariete compie un lungo transito (2018/2027) aiutando gli umani a ritrovare il proprio posto nella vita, dopo un pellegrinaggio alla ricerca della Terra Promessa. Ogni anno, però, viene posta la domanda indagatrice, quando Chirone inizia il percorso a ritroso sui paesaggi appena esplorati: sei sicuro/a che sia questo quello vuoi? Nella ricerca della risposta, dobbiamo ancora una volta misurarci con quello che conoscevamo di noi, per verificare dove siamo approdati nella relazione con noi stessi. Più entriamo in contatto con il vuoto da cui siamo sempre scappati, più esso si trasforma in ricerca di solitudine e di silenzio. Ma veramente eravamo alla ricerca degli altri per sentirci meno soli? Ma veramente abbiamo sprecato energie a cercare di sentirci amati? Soprattutto da quando Giove è entrato in Capricorno lo scorso 03 dicembre, il panorama è tanto cambiato e ci stiamo accorgendo di quanto sia più semplice lasciare andare qualunque tipo di sofferenza.
L'aspetto sincronico è che il moto diretto di Chirone riprende nel giorno del Mago Bianco Spettrale, Kin 154, Portale di Attivazione Galattica, che è la possibilità di vivere in una vastissima leggerezza dell'essere, dove i punti di riferimento non esistono più; esiste solo ciò che risuona forte dentro il nostro cuore: il senso di sollievo di non dover più dipendere. Dipendiamo dagli altri quando non riusciamo a vedere in noi qualità che stimiamo. Ci sarà sempre qualcuno migliore. E allora presumiamo che stando con quella persona, riceveremo tutto quello che sentiamo mancarci. E ci disperiamo se quella persona non è al nostro fianco, perché sembra che la bellezza se ne sia andata con lei. Se ci rendessimo conto, invece, che quelle stesse qualità sono nascoste dentro di noi! Magari ora lo stiamo vedendo e ci sentiamo più forti e decisi e scegliamo di amare, non ci sentiamo più costretti a rimanere con qualcuno solo per non affrontare il vuoto. 
Nel giorno del Mago Bianco il Vuoto diventa amico, diventa territorio di creatività, diventa forza di immaginare nuovi obiettivi che ci portino a manifestare la bellezza che siamo. Ecco, Chirone in Ariete si trasforma nel Ricercatore che si muove verso orizzonti sconosciuti per la gioia di farlo, per vivere la spinta del fuoco interiore. Non è una fuga, è un viaggio per la vita.
In lak'ech!

giovedì 12 dicembre 2019

LUNA PIENA IN GEMELLI NEL GIORNO DEL VIANDANTE DEI CIELI ROSSO PLANETARIO, KIN 153, P.A.G. - LA LUNA DELLA LIBERAZIONE

Opera di Alice Mason


La Luna oggi diventa Piena a 19° Gemelli, creando un Quinconce perfetto con Saturno a 19° Capricorno, a sua volta congiunto a Venere 20° e Plutone 21°. Un Plenilunio di liberazione dai retaggi pesanti che ci siamo portati dietro come uno zaino, zavorra necessaria al percorso fin qui. Inutile sentirsi frustrati se ancora ci ritroviamo impastoiati nel passato, se il corpo ancora è carico di disagi che impediscono il movimento. Non è stato possibile finora fare senza. Ci siamo identificati, ci stiamo per tanti versi ancora identificando in ciò che è stato, pagando il tributo a credenze antiche, modi di vederci ormai anchilosati. Tuttavia ci sono serviti, ci hanno garantito la sopravvivenza in questo mondo così strano. Poi nel tempo abbiamo cercato di liberarci, ma il costo della libertà è molto alto: significa a volte sentire freddo, vedere spalancare il vuoto della solitudine intorno, che corrisponde sempre ad una caduta nel pozzo senza fondo dentro di noi. Forse adesso tutto questo spaventa meno, abbiamo imparato a stare da soli, anzi la solitudine è diventata ricerca. Però ancora le vecchie identità permangono. La nudità spaventa e si preferisce procedere per gradi. La Luna che crea un aspetto di 150° con Saturno apre una botola dentro cui svuotare i vecchi sacchi. Sono mesi che i passaggi degli Archetipi planetari stanno segnando fasi di alleggerimento. Adesso è possibile fare senza i vecchi modelli, fluttuando in un senso di vuoto interiore che non supporta identificazioni. Sono giorni che ormai non so. Il non sapere impera in questo periodo, c'è un senso di osservazione interiore molto forte, assoluta voglia di silenzio e solitudine. E' in corso uno svuotamento, come si può aderire a qualcosa? Troppo stretto e limitato. Come prendere decisioni ora rispetto al prossimo futuro? Probabilmente non avremo la forma che occupiamo adesso.
Dal punto di vista dello Tzolkin oggi siamo nel decimo giorno dell'Onda del Seme Giallo, Viandante dei Cieli Rosso Planetario, Kin 153, Portale di Attivazione Galattica. Il Tono Planetario accompagna la manifestazione dell'insegnamento del Seme Giallo, che è la Fioritura. Cosa fiorisce oggi? Il senso di Vuoto e di Spazio, la capacità di rimanere nella non-identificazione senza entrare in panico, espandendo le possibilità creative perché non abbiamo nulla da perdere. Tutto diventa leggero ed i confini non esistono. E proprio perché questa sensazione è molto forte oggi, qualunque cosa che rispecchi il solito tran tran diventa particolarmente pesante e lenta. 
Saturno e Plutone si stanno avvicinando nella Congiunzione, la strettoia esistenziale aumenta. Cosa vogliamo lasciare fuori dalla nostra vita? Di cosa ci vogliamo liberare, una volta per tutte? 
In lak'ech!

lunedì 9 dicembre 2019

08.12.2019 - SOLE IN SAGITTARIO QUADRATO A NETTUNO IN PESCI NEL GIORNO DELLA LUNA ROSSA RITMICA, KIN 149, P.A.G. - TOGLIAMO PESI DALLO STOMACO

Opera di Danielle Boodoo-Fortune'

Il Sole in Sagittario sta formando un aspetto di Quadratura con Nettuno in Pesci, rendendo il mondo emozionale particolarmente irrequieto. Il Segno del Sagittario appartiene all'Elemento Fuoco, è vitale, entusiasta, eccessivo, esagerato, chiassoso, attivante. Il Segno dei Pesci appartiene all'Elemento Acqua e rappresenta l'inconscio, le emozioni che fluttuano impetuose nell'animo, l'ipersensibilità, l'empatia. Entrambi i Segni fanno parte dei Segni Mobili, che arrivano al momento della chiusura di un ciclo. Questo aspetto riguarderà presto anche la Luna Nera, e finché il Sole si troverà in Sagittario (il 22 entra in Capricorno), ci sarà attivo un bel processo di elaborazione emozionale, come se già non ci fosse abbastanza lavoro da svolgere. Sole quadrato a Nettuno crea una forte tensione negli intenti, forse non ci sentiamo più in grado di mantenere una data posizione, non ci sentiamo più tanto sicuri, il senso di smarrimento cresce. Durante le prossime settimane la situazione tenderà ad appesantirsi, con l'unico scopo di stimolare l'espulsione di boli energetici dal nostro sistema. Lo stomaco, punto di somatizzazione del Cancro, è particolarmente sensibile, a causa dello Stellium in Capricorno. Leggerezza è la chiave, per quanto ci sia possibile, anche nel cibarsi.
Sincronicamente questo movimento comincia in un giorno Luna Rossa, la Guarigione emozionale, che risuona al Tono Ritmico, Kin 149, Portale di Attivazione Galattica. Luna Rossa Ritmica risuona con la necessità di fare ordine dentro le nostre emozioni, per ripristinare le correnti energetiche interrotte da un forte appesantimento interiore. Lo Stellium in Capricorno aiuta tanto in questo a darci un senso di centratura oltre lo smarrimento generale. 
Di nuovo, riceviamo un invito: liberiamo lo stomaco dai pesi. Ieri la Luna ha attivato un importante fase di crescita - leggi QUI - e da oggi il processo continua per alleggerire il cuore, affinché il passaggio verso l'Oltre sia possibile. Il Sè ci sta aspettando. Facciamo in modo di arrivare ad Esso bene ed in armonia.
In lak'ech!

domenica 8 dicembre 2019

07.12.2019 - LUNA QUADRATA ALLO STELLIUM IN CAPRICORNO NEL GIORNO DELLA STELLA GIALLA INTONANTE, KIN 148 - TEMPO DI ANDARSI A PRENDERE IL PROPRIO DESTINO

Opera di Rick Ortega


Nella giornata del 07.12. 2019 la Luna in Ariete ha creato delle Quadrature precise con Venere, Saturno e Plutone. Già dal 06 dicembre la tensione era sembrata crescere, ed oggi ha raggiunto il culmine. Il messaggio è breve ed intenso: siamo disposti a tagliare il cordone ombelicale con il passato, per "camminare le nostre parole"?
Nelle prossime settimane scriverò post di approfondimento sullo Stellium in Capricorno, perché si tratta di un evento di grande forza. Presa di responsabilità, senso del dovere, tenacia e determinazione. Oppure la mancanza di tutto questo. Una forte luce accesa che va ad illuminare la freddezza, la mancanza di empatia, il congelamento emozionale, il cinismo ed il sarcasmo. Oppure l'attivazione di uno stato mentale di ricerca di risoluzioni, focalizzazione su un obiettivo senza distrazioni. Ecco i panorami di esperienza che si aprono per buona parte del 2020.
Tuttavia la forza più grande che si attiva è il rendersi conto di chi si è, della determinazione che ci anima, che non ammette compromessi, il volersi bene al punto tale da voltare le spalle ad ogni modalità di ricatto affettivo ed affrontare a pieno respiro i sensi di colpa, fendendoli con decisione, per non farsi schiacciare mai più da chi professa amore, ma sicuramente ha più bisogno di noi, di quanto noi abbiamo bisogno di quello straccio di finto sentimento per sentirci pieni.
La Luna, simbolo del Materno, non riesce ad avere la meglio su un figlio che è maturato nel suo ruolo di adulto e che conosce i propri limiti e si è preso la responsabilità della sofferenza (questo è il significato dello Stellium in Capricorno). Dovunque cada il Capricorno nella nostra mappa, in quel settore della nostra esistenza sta accadendo una rivoluzione rispetto a ciò che ci permettiamo di essere. Possiamo diventare i disubbidienti, uscendo da modalità di sacrificio, di sottomissione a richieste bestiali da parte di genitori rimasti piccoli per motivi loro, che hanno sempre preteso di essere salvati. Tempo che ciascuno si prenda la propria responsabilità. La disubbidienza salva in alcuni casi ed è ora di rendersene conto, tagliando cordoni, togliendosi catene da piedi e prendendo la via della libertà. 
In base allo Tzolkin ci troviamo nel quinto giorno dell'Onda del Seme Giallo, Stella Gialla Intonante, Kin 148, Portale di Attivazione Galattica. Essa rappresenta la forza della Grazia e della Bellezza, quando la libertà di un cuore realizzato diventa una danza armoniosa, che espande un eco di pura eleganza. Noi tutti possiamo essere capaci di questo, nell'accomiatarci dal nostro passato, sentendo di aver ormai fatto tutto quello che c'era da fare. Ora è tempo di andarsi a prendere il proprio destino.
In lak'ech!

sabato 7 dicembre 2019

SATURNO E PLUTONE INIZIANO L'ASPETTO DI CONGIUNZIONE DURANTE I 10 GIORNI PORTALI DI ATTIVAZIONE GALATTICA - SI APRE IL PASSAGGIO PIU' STRETTO



Opera di DivineLightAngels on Deviantart


In questi giorni Saturno in Capricorno, Maestro del Silenzio e della Saggezza, si sta avvicinando a Plutone, l'Occhio Psichico, immenso Guardiano della Soglia. Anche questo aspetto è un preludio ad un passaggio sacro che ciascuno sta compiendo nel Cammino verso sé. Come illustrato nel post di ieri, a gennaio 2020 la Congiunzione sarà stretta al grado (22°), e si viene a formare la cruna dell'ago attraverso cui passare. In questi giorni le due porte aperte si stanno avvicinando tra loro, e nel corso del mese di dicembre il passaggio verso l'oltre si farà sempre più stretto. Si può delineare, proveniente dal Futuro, la nuova figura che andremo ad essere. Presumo che tanti di noi saranno molto diversi dopo aver attraversato questo primo interessantissimo aspetto astrologico della fine del 2019, e c'è solo da mantenere la meraviglia nello sguardo, per aprirsi allo stupore. Inutile avere paura, invece, perché la sua frequenza andrebbe ad inquinare il risultato finale. Potremmo vedere allontanarsi determinate persone o situazioni; potremmo ricevere delle comprensioni che risvegliano la coscienza rispetto a punti ciechi; potremmo sentirci ribaltati sottosopra. Ciò che conta sapere è che saremo sempre più vicini al Sé, sempre più allineati. Le difficoltà ci saranno solo in caso qualcosa fosse distorto o fuori allineamento, perché questo aspetto tenderà a rimettere tutto sulla strada migliore possibile per la sua manifestazione. Per cui attendiamoci anche spostamenti, sia dentro che fuori.
Ricordo che l'ultima volta che Saturno e Plutone si sono congiunti, ciò è accaduto nel novembre 1982 nel Segno della Bilancia. Saturno entrò in Bilancia a settembre 1980, a novembre arrivò Giove e fino al novembre 1981 ci fu la stessa configurazione che c'è ora. Poi nel 1982 Saturno e Plutone proseguirono il lavoro di destrutturazione sociale e perdita dei riferimenti collettivi vigenti fino ad allora. A novembre Saturno entrò in Scorpione, portando a termine la Congiunzione. Che cosa accadde allora? Io me lo ricordo bene quel periodo, mi ha segnato nel profondo. Ho fatto esperienza del più grande amore e del più grande dolore, Amore e Morte si sono presentate alla mia porta e non è stato facile; nel giro di due anni ho sintetizzato una vita intera. Ma non lo potevo certo sapere allora.

In base allo Tzolkin stiamo viaggiando dentro il secondo Portale di Attivazione Galattica della serie di 10, Mano Blu Auto-Esistente, Kin 147, la capacità di creare un ambiente armonico dentro cui far sbocciare l'Essenza. L'Onda Incantata del Seme Giallo, composta da 10 giorni Portali è sempre un passaggio delicato perché all'interno dei Portali i confini non sono definiti. Se non abbiamo ancora imparato a fluire con l'intuitività, a respirare in libertà, a fare spazio all'ispirazione e a permetterci una dose di sana follia, il cammino può essere faticoso, perché ci potremmo sentire ulteriormente spinti verso terra. Altrimenti potrebbe essere molto interessante conoscere noi stessi dal di dentro del Vuoto Cosmico. Pensiamo alla Sincronicità di questo momento, alla copiosità di informazioni che stanno arrivando in contatto con la nostra coscienza. Osserviamo, respiriamo, lasciamo fluire. C'è da creare tanto spazio dentro. Il Nuovo necessita di prendere forma.
In lak'ech!






novembre 1980 - giove saturno e Plutone in bilancia fino novembre 1981
novembre 1982 congiunzione saturno e Plutone 

giovedì 5 dicembre 2019

GIOVE IN CAPRICORNO QUADRATO A CHIRONE CONGIUNTO ALLA LUNA IN ARIETE NEL GIORNO DELL'ALLACCIATORE DEI MONDI ELETTRICO, KIN 146, P.A.G. - DISSIPARE L'ILLUSIONE DI NON FARCELA


Da quando Giove è entrato in Capricorno (02.12), si è venuta a formare una Quadratura con Chirone in Ariete, rafforzata oggi dalla presenza della Luna a 00° Ariete. Si tratta di un aspetto di grande tensione, uno dei primi in questo passaggio 2019/2020, un canale di tempospazio molto intenso, al fine del quale attende la sublime congiunzione di Saturno e Plutone a 22° Capricorno. 
La prima tensione che si avverte è lo scoramento davanti al traguardo che sfuma. Pensavamo che sarebbe stato più breve l'arrivo, invece non è ancora finita. Casa si intravvede, ma ancora non siamo lì. Tuttavia è solo una fase che serve a diventare consapevoli delle troppe responsabilità prese per sentirci visti e presi in considerazione. Chirone torna in moto diretto il prossimo 13 dicembre, riprendendo il cammino che lo porta alla conquista del proprio posto nella vita. Giove ora sta cercando di spronarlo a concentrarsi sull'obiettivo, a non farsi distrarre dalle voci del passato, guardando avanti con la forza della determinazione di essere riusciti ad arrivare fin qui nonostante tutto. Questo è un passaggio fondamentale. Liberarsi dalle illusioni di non farcela. E' un invito ad andare ad occupare un punto di vista nostro, radicarsi nella forma che abbiamo modulato finora. Rendiamoci finalmente e definitivamente conto che tutto è nelle nostre mani, così saremo pronti a passare attraverso il Rito di Iniziazione di Saturno congiunto a Plutone, dal 07 al 14 gennaio a 22° Capricorno. Proprio il 10 gennaio ci sarà il Plenilunio in Cancro ed Eclissi penumbrale di Luna a 20°, opposta alla congiunzione. Così non ci mancherà proprio niente. Ricordo che le Eclissi sono un momento di reset, che Saturno e Plutone rimodelleranno le coscienze, facendole passare per la cruna dell'ago. Poiché un'altra Eclissi avverrà il 26 dicembre, direi che l'unica cosa possibile sia avanzare passo dopo passo, cercando di prendersi cura di sé nell'immediato. Non facciamo programmi ora, almeno fin verso metà gennaio. Saremo talmente diversi dopo, che sarà proprio difficile riuscire a rispettare decisioni prese in uno stato di coscienza precedente.
In base allo Tzolkin, oggi si apre il primo Portale di Attivazione Galattica della serie di 10, fino al 15 dicembre, con l'Allacciatore dei Mondi Bianco Elettrico, Kin 146. Aspettiamoci una frequenza alta anche da questo versante. Quindi respiriamo e osserviamo la Vita che diventa un calco perfetto per la nostra vita. E' proprio ora di lasciarsi essere.
In lak'ech!